Lun- Ven, 9.oo - 17.oo
Lingua
Home  |  Eventi del club  |  2020  |  La Talle Races

LA TALLE RACES

SEZIONE CICLISIMO

pubblicato il 05.09.2020

L'appuntamento di stagione, riserva ai Soci la prima edizione della Talle Races, la gara sociale per bici da corsa valevole per la nomina a campione sociale BDC 2020, 18,300 km complessivi e 1.120 mt di dislivello. La manifestazione è aperta anche ai simpatizzanti del club con prenotazione obbligatoria (info@athleticlubmerano.it). Il ritrovo è fissato alle ore 12:00 presso la nostra sede di via Piave 46. La manifestazione prevede una prima parte meno impegnativa: Merano - Saltusio, località quest'ultima che si raggiungerà percorrendo la strada provinciale della Valle Passiria. La seconda parte, Saltusio - Talle, sarà invece molto impegnativa, tratto dove tutti i partecipanti potranno sfogare le rispettive capacità fisco atletiche e di resistenza.  L'inizio della salita che da Saltusio porta a Talle si trova a quota mt. 490 slm, mentre l'arrivo è situato a mt. 1.404 slm. La salita misura circa 9 km, presenta una pendenza media del 10,5% con punte fino al 15%. A termine salita avremmo modo di trattenerci dall'amico Gustl. 

E’ andata in scena ieri 06 settembre 2020, la gara Sociale di bici su strada che l’Athletic Club Merano, come da consuetudine organizza ogni anno per i propri tesserati e non solo. Questa edizione peraltro patrocinata per il secondo anno consecutivo da cicli Flarer Merano, sarà sicuramente ricordata per le note restrizioni imposte dal coronavirus, che tuttavia non hanno impedito al Club giallo nero venisse organizzata, ma soprattutto per gli scenari di gara caratterizzati dal durissimo percorso che ho individuato per l’occasione. Per la prima volta in assoluta infatti, la gara valevole per la nomina del campione Sociale 2020 di corsa su strada, “la Talle Races”, si è svolta sulla durissima salita che dalla località di Saltusio porta alla località di Talle. Saltusio si trova a 490 m s.l.m. ed è la località più meridionale della Val Passiria. Il toponimo deriva dal latino “saltus” che significa gola. Nei dintorni di Saltusio si trovano alcuni degli antichi masi degli scudieri della Val Passiria, risalenti al XIII secolo. Quello più bello ed affascinante è sicuramente il maso Steinhaus che assomiglia ad un piccolo castello. Molto bello è anche il maso Salthaus con i suoi merletti. Talle fa parte del comune di Scena e si estende sul versante sinistro, sopra la località di Saltusio, presso San Martino in Passiria. Il confine settentrionale è rappresentato da una serie di località, che appartengono al territorio comunale di San Martino in Passiria, mentre Talle stessa è divisa in Talle di Sopra, Talle di Sotto, Prenn che conta 25 abitanti, e ulteriori piccole località. La funivia Talle-Verdines rende non solo accessibile la località, ma è anche altamente frequentata da escursionisti che vogliono raggiungere alture elevate.

I corridori, circa una ventina, hanno preso il via alle ore 12:15 dalla sede del Club di via Piave 46 di Merano. Dopo una prima parte poco impegnativa di trasferimento, circa 18,500 chilometri interamente sulla strada provinciale della Val Passiria, i partecipanti hanno raggiunto la località di Saltusio. E’ un vero peccato che in questi anni le Autorità non si siano accordate per superare l’endemico problema costituito dal piano viabile che la pista ciclabile della Val Passiria propone e che non consente alle bici da corsa poterla percorrere, costringendo pertanto i ciclisti a viaggiare sulla strada Provinciale esponendoli di fatto a grave pericolo per la loro incolumità e allo stesso tempo limitare il flusso della circolazione stradale.

La manifestazione è comunque entrata nel vivo, ed una volta raggiunta la località di Saltusio, si è dato il via alla gara vera e propria, sulla impegnativa asperità che conduce alla frazione di Talle (1.404 slm), 9 chilometri di durissima salita con una pendenza media del 10,5% e con punte fino al 16%. Insomma la salita richiedeva forza, resistenza, carattere atletico e capacità di saper dosare le proprie forze; La giornata soleggiata e caldissima ha reso ancor più dura la prova; Nemmeno il tempo dello start che la competizione è entrata subito nel vivo. A condurre le danze il campione sociale in carica Antonio De Felice seguito a ruota dai redivivi Giorgio Visentin e da Mario Bazzanella corridore quest’ultimo della squadra Trentina Brao caffè Unterthurner. Dopo pochi chilometri, Antonio De Felice, “il Trullo Volante” mi piace così definirlo per le sue origini Pugliesi” ha fatto il vuoto. A resistergli il solo Giorgio Visentin il quale a metà gara segnava un distacco di appena 45 secondi. In terza posizione Mario Bazzanella, primo dei non tesserati Athletic che a metà gara pagava un distacco di circa 1,50 minuti. In quarta posizione e terzo degli Atleti targati Athletic Club Merano, il poliedrico Roland Kuen il cui distacco dalla testa della corsa veniva misurato in 2.20 minuti, davvero non male per non essere uno scalatore. A seguire tutti gli altri che facevano segnare un significativo distacco ma che tuttavia si sono dovuti cimentare in uno sforzo davvero non comune.

Antonio De Felice si è presentato così in solitaria sulla linea del traguardo facendo segnare il significativo tempo di 40:28:29 riconfermandosi per il secondo anno consecutivo campione Sociale su strada 2020. Un assolo davvero meritorio se si pensa che solo tre anni orsono, a malapena riusciva ad affrontare le salite in quanto tali. Lo ha seguito salendo sul secondo gradino del podio l’indomabile e ben più “vecchio” Giorgio Visentin, autore di una grandissima prova, facendo segnare il tempo di 41:51:28. Mario Bazzanella non al meglio della condizione fisica, primo degli Atleti non targati Athletic Club Merano, si è dovuto accontentare del terzo gradino del podio facendo segnare il tempo di 44:40:03. Roland Kuend autore anch’esso di una buonissima prova, si aggiudicato invece il terzo gradino del podio della classifica di Società, che era peraltro il suo non scontato obbiettivo. Ha fatto registrare il tempo di 46:27:58. Da segnalare l’ennesima presenza del veterano del Club Reinhold Pruenster, 74 primavere ben portate, che nel corso della sua gara ha battagliato col coriaceo Mario Boninsegna anch’egli prossimo alle 70 candeline superandolo solo nel finale. Da segnalare infine la presenza del giovane alfiere del Club Alto Adige De Paoli Daniel classe 2004, che ha fatto segnare l’onorevole tempo di 48:41:88, avvantaggiandosi e non di poco suo Padre Massimo anch’esso presente, insomma il nuovo che avanza.

A seguire si sono celebrate le premiazioni presso l’esercizio Sterneck situato nella splendida cornice di Talle esercizio gestito dal simpatizzante della nostra Società “Gustl”, alle quali è poi seguito il consueto momento conviviale tra i Soci, da me quanto da tutti apprezzato.

L’Athletic club Merano comunque non si ferma, sono già in atto i preparativi per il prossimo evento, “L’Adria Bike” pedalare sulle colline di Romagna, il ritiro che originariamente era stato programmato per la fine del mese di maggio e che tuttavia non ha potuto aver luogo causa nota pandemia, si terrà dal 12 al 20 maggio. E come recita il nostro motto, Athletic Club Merano piccolo Club ma grandi Atleti, nessuno come noi!

Grazie a tutti, il Presidente Pro.re Lino Gregori.

 

Stampa