Lun- Ven, 9.oo - 17.oo
Lingua
04.07.2020
Start 05:15 ore
0 d
:
0 h
:
0 m
:
0 s
La festa di fine anno
La festa di fine anno
La festa di fine anno
La festa di fine anno
La festa di fine anno
Home  |  Eventi del club  |  2019  |  La festa di fine anno

LA FESTA DI FINE ANNO

NONO APPUNTAMENTO DEL CLUB

pubblicato il 14.12.2019

Il nono appuntamento del Club propone ai Soci la festa di fine anno, un sodalizio tra i Soci coi quali ripercorrere e condividere i tanti appuntamenti che hanno caratterizzato la stagione 2018, le imprese sportive degli atleti agonisti e dei randagi. Nel corso della serata avranno luogo le premiazioni del memorial Cardinale ed a seguire la cena sociale.

E’ andato in scena ieri 14 dicembre 2019, l’ultimo appuntamento di stagione del club, la festa di fine anno. L’occasione è stata quella di ripercorrere gli eventi organizzati dalla Società nel corso della stagione ciclistica 2019, ben otto. La serata che fissava la premiazione delle atlete ed atleti che si sono contraddistinti nell’ambito delle gare cui hanno preso parte e che hanno articolato il Memorial Cardinale, Memorial che la Società organizza per premiare i propri atleti e che è giunto ormai alla sua diciannovesima edizione. Il memorial Cardinale nasce dalla volontà dell’ex Presidente del Club Giancarlo Concin e viene patrocinato dalla Famiglia Cardinale in memoria del padre del Socio Pino, ciclista quest’ultimo di buon spessore messosi in evidenza nella nostra Regione all’inizio degli anni 80.  Attualmente il memorial viene articolato  differenziando l’attività prettamente agonistica da quella dedicata alle lunghe percorrenze così definite randonnèe. Si basa su l’assegnazione di punteggi che vengono attribuiti al meglio delle migliori dieci prestazioni disputate dai Soci che prendono parte al memorial per gli agonisti, e la somma di tutte le randonnèe disputate dai Soci che invece prendono parte al memorial riservata a quella disciplina. Per ambire al memorial, i Soci devono necessariamente prendere parte ad un minimo di 5 manifestazioni ufficiali. Per la cronaca, in ambito agonisti al femminile, il memorial è stato vinto dalla Socia Monica Marchesi unica a de aver soddisfatto il requisito di aver preso parte ad almeno 5 prove; per le lunghe distanze (randonnèe), è stato proclamato vincitore Flavio Bertagnolli seguito da Hugo Mondini qualificatosi al secondo posto, entrambi reduci della Parigi Brest Parigi, la più prestigiosa randonnèe a livello mondiale che hanno superato brillantemente. Al terzo posto si è qualificato Patrick Mondini mentre al quarto Savino Tupputi.  Da segnalare la super stagione di Flavio Bertagnolli autore di innumerevoli prestazioni off limits non solo in ambito ciclistico. Il podio dedicato agli agonisti, ha visto primeggiare lo scalatore Giorgio Visentin, seguito da Davide Garbellini che si è qualificato secondo, mentre sul terzo gradino del podio, è salito Dennis Porcelli. Ha seguire si sono poi qualificati Antonio De Felice al quarto, Molina Andrea al quinto, Stockeer Markus al sesto, Refatti Loris al settimo, D’alessandro Vito all’ottavo, Tomio Roberto al nono e Morelato Ivan al decimo. Il bellissimo e strutturato evento festoso, si è svolto presso l’Opera serafica della città di Merano sita in via Goethe. E’ stato articolato in tre momenti: Il primo momento è stato dedicato alla presentazione del film “gli eventi dell’anno”: il montaggio di un collage di filmati e fotografie prodotto ad arte dal sottoscritto, che credo abbia suscitato nella sala ricolma un vero e proprio tripudio. Il secondo momento, è stato dedicato alla premiazione degli atleti; prima di dar luogo alle premiazioni, è stato evocato ai presenti i saluti del Presidente Giancarlo Concin, che ha fatto pervenire mio tramite, non potendo egli presenziare direttamente perchè impegnato ad affrontare una dura salita, quella che io ho precisato essere, per uno sportivo quale è stato Giancarlo Concin, la più dura che lui abbia mai affrontato, ma che tuttavia saprà come sempre superare. Sono stati ringraziati i Soci intervenuti, i volontari del club, le atlete ed atleti, i Sostenitori Porticos Merano di Stefano Rossi, Gianni Trunzo dell’omonima officina, il Comune e l’Azienda di soggiorno di Merano, le Autorità presenti in sala ed in particolare l’Assessore Nerio Zaccaria. Quest’ultimo ha assunto la parola associandosi alle mie parole: ha poi elogiato l’intera attività del club, ricordando tra le altre cose, l’evento principe che il Club propone, il Tour d’Ortles, manifestazione questa, ha precisato Zaccaria, far parte oramai degli eventi ufficiali della città.  Nel corso del mio discorso, ho tracciato brevemente le dinamiche Societarie che hanno determinato nel decorso mese di settembre, le dimissioni da Presidente del Club di Fabio Ragazzi, senza peraltro entrare nei meriti della vicenda, non era quella infatti la sede opportuna per entrarvi, sarà eventualmente tema nella riunione ordinaria dei Soci che si terrà molto probabilmente entro il mese di gennaio 2020…. Mi sono semplicemente limitato ad evocare una serie di accadimenti sportivi e non, che si sono susseguiti nel corso della stagione 2019, tra i quali per l’appunto, anche le dimissioni di Fabio Ragazzi, le cui circostanze hanno indotto tutti i Soci, anche quelli della sezione pesistica, a conferirmi il mandato di assumere la presidenza del Club ovvero la gestione di entrambi le sezioni, quella di ciclismo che già gestivo e quella di pesistica che invece gestiva Fabio Ragazzi. Il terzo momento è stato articolato dalla fase più ludica della serata; A coronamento della bellissima festa, si è prima consumato l’aperitivo e poi la cena sociale che si è tenuta nel ristorante Yosyag adiacente all’opera serafica. Lo chef ed il suo staff hanno saputo davvero deliziare i Soci tutti con la preparazione dei suoi piatti. Da segnalare l’inaspettato e graditissimo omaggio che i Soci mi hanno riservato, insomma una serata da ricordare in tutto e per tutto, come dire in pieno stile Athletic Club Merano il Team dell’Aquile.

Grazie di cuore a tutti Voi, orgogliosamente il Vostro Presidente Lino Gregori.

Stampa